Novità da FRAMOS: SONY lancia il sensore IMX250 Pregius CMOS con polarizzatore on-pixel per migliorare il rilevamento degli oggetti

Sony Semiconductor Solutions lancia il nuovo sensore Pregius IMX250 con array di pixel quadrati e polarizzazione a quattro direzioni che consentono un contrasto maggiore per immagini più dettagliate in tempi ridotti. Il sensore da 5,07 Megapixel, con formato ottico da 2/3 di pollice, ha un array di pixel da 2448 x 2048 con pixel da 3,45 µm. Il sensore IMX250 raggiunge un frame rate di 144 fps a 10 bit. Con global shutter e integrazione di carica a durata variabile, questo sensore è particolarmente adatto per l’automazione industriale nonché per le applicazioni ITS e l’imaging per le infrastrutture. Il sensore e i servizi di assistenza aggiuntivi sono disponibili presso FRAMOS, azienda internazionale esperta nel campo dell’imaging.

I polarizzatori sono probabilmente i filtri più utili per il rilevamento degli oggetti. Rimuovono la luce polarizzata dall’immagine, riducendo così i riflessi e il bagliore e allo stesso tempo aumentando la saturazione del colore. La maggior parte dei sistemi di visione utilizza i polarizzatori sulle lenti o a volte sui sensori come polarizzatori su vetro. L’IMX250 di Sony è il primo sensore con polarizzatore on-chip che consente di ridurre al minimo la complessità del sistema , migliorare il rapporto di estinzione e la dipendenza dall’angolo di incidenza.

Sibel Yorulmaz-Cokugur, responsabile della linea ed esperta di sensori in FRAMOS riassume i vantaggi dell’IMX250: “Le videocamere tradizionali devono acquisire le immagini  quattro (?) volte mentre ruotano un polarizzatore di fronte alla videocamera per filtrare la luce direzionale. Con il nuovo sensore IMX250 CMOS di Sony con polarizzazione in quattro direzioni è sufficiente una sola acquisizione per percepire la polarizzazione in qualsiasi direzione. Ciò rende i sistemi di visione più veloci aumentando il throughput e riducendo gli sforzi di post-elaborazione; si tratta di due fattori molto importanti per le applicazioni di automazione e il rilevamento di oggetti che si muovono rapidamente”.

Nell’automazione industriale, il riconoscimento della forma di oggetti trasparenti o a basso contrasto può essere migliorato tramite l’analisi della direzione di polarizzazione; I maggiori dettagli visibili nell’immagine riducono il tasso di errori dell’elaborazione e permettono un miglioramento della qualità produzione. Le applicazioni ITS possono trarre vantaggio dal sensore con polarizzazione IMX250 per eliminare i riflessi sui vetri delle auto, distinguere la luce diretta da quella riflessa e ottenere un miglior riconoscimento della forma in condizioni di basso contrasto o HDR. Le vetture senza conducente traggono vantaggio dal riconoscimento della carreggiata con individuazione del fondo stradale pianeggiante tramite la direzione della polarizzazione. Nelle applicazioni per le infrastrutture con la polarizzazione si è in grado di riconoscere gli oggetti sott’acqua eliminando il riflesso della superficie dell’acqua. Il nuovo sensore con polarizzazione on-chip IMX250 di Sony migliora il riconoscimento in tutte le applicazioni grazie alle nuove informazioni sulla direzione della luce proveniente dal mondo reale.

Gli esperti di FRAMOS possono supportare i clienti nell’integrazione di questi nuovi sensori in applicazioni e progetti esistenti. Inoltre, FRAMOS fornisce servizi di supporto allo sviluppo, personalizzazione di design e gestione logistica del componente. FRAMOS metterà a disposizione campionature per la realizzazione di prototipi a partire da maggio, mentre la produzione in serie è prevista per l’inizio dell’autunno del 2018.

Contact us
Das FRAMOS Imaging Team
Contattaci
Prodotti correlati
Click here to opt-out of Google Analytics